Benvenuta nello spazio, interamente dedicato a storie di empowerment femminile. Una comunità di donne eccezionali che si sostengono e autopromuovono fra di loro.

Qui condivideremo i racconti di figure storiche e le vicende di donne contemporanee con l’intento di ispirare, celebrare e sostenere tutte le donne nelle loro sfide quotidiane piccole o grandi che siano.

Da oltre 70 anni, siamo impegnati nella creazione di capi che permettano alle donne di muoversi ed esprimersi liberamente, sentendosi allo stesso tempo bellissime. E’ giunto il momento di riaffermare il nostro impegno dando voce e visibilità al lungo cammino verso l’emancipazione, l’autostima, la determinazione e la coscienza di sé.

Questa campagna è realizzata in collaborazione con il giornalista Carmelo Abbate per tanti anni inviato speciale del settimanale Panorama, ora artefice del progetto digitale multimediale “Storie degli Altri” (Stories and People), che si articola in diversi canali: social network, sito Internet, libri, podcast, video, e nuovi format che in un anno e mezzo hanno raggiunto in modo organico una comunità di oltre mezzo milione di donne.

 

VICTOIRE GOULOUBI

Victoire Gouloubi nasce nel Congo Brazzavile il giorno 8 maggio del 1981, cresce in una famiglia numerosa, 15 fratelli e sorelle. Dopo la maturità linguistica, si iscrive all’università, facoltà di Giurisprudenza, ma intanto coltiva la sua grande passione per la cucina, che in quegli anni diventa la sua scelta di vita.

Arriva in Italia nel Duemila, si stabilisce in Veneto, perfeziona i suoi studi sulla cucina a Feltre, poi a Vicenza, infine si trasferisce a Milano. Gli aspiranti cuochi fanno la fila davanti al ristorante di Claudio Saber, due stelle Michelin. Con grande emozione, Victoire entra nella squadra di un professionista che la prende per mano, la aiuta, le insegna.

Vince il premio Touring Club Italia come buona cucina, l’Espresso, Ambassador dei We Women for Expo 2015. Premio “Donna dell’anno” 2015 all’Africa-Italia business awards.

È una delle protagoniste chef di "The Goddess of Food", premiato film della regista francese Verane Frediani.

Presidente dell'associazione "Le Toques Africains", e ideatrice e conduttrice del programma “Il Tocco di Victoire” sul Gambero Rosso Sky Chanel.

Sposata con Simone, avvocato di Milano, con il quale ha avuto due figli.

 
 

Diana Pullover white

€ 195,00 € 117,00
Acquista ora
 
 

Diana Shirt white

€ 195,00 € 117,00
Acquista ora
 
 

Baily Trousers white

€ 277,00
Acquista ora
 
 

Aurora Pure Pullover white

€ 112,00
Acquista ora
 

ELSA SCHIAPARELLI

Lei è Elsa. Nasce a Roma nel 1890. Papà e mamma sono di origini aristocratiche. Elsa è una bambina vivace, sfugge al controllo delle tate, si chiude in camera, esce con naso, bocca e orecchie piene di semi. Guardate, non sembro un giardino fiorito?

Ha 6 anni, va a scuola, torna con il broncio. La minestra della mensa non è buona! Nessuno le crede. Elsa la porta a casa e la serve di nascosto alla famiglia. Segue una nottata di mal di stomaco e corse in bagno. Lo zio Giovanni è un famoso astronomo, Elsa gli mostra i nei che ha sulla guancia. Zietto, cosa ti ricordano? Lui scruta, soppesa, si illumina. Bambina mia, ma tu hai l’Orsa Maggiore sul viso! Poi le mostra le stelle dal telescopio. Ti svelo un segreto, su Marte abitano persone come noi due. Elsa si emoziona. Cosa vuol dire? Lo zio ride. Lo capirai presto piccola mia.

Cresce, ha 21 anni, sogna di fare l’attrice, i genitori la vogliono letterata. Elsa scrive un libro. Il padre legge, arrossisce, si indigna. Ma questo è un poema licenzioso! La chiudono in un convento svizzero. Elsa fugge a Londra, conosce il Conte de Kerlor, un chiromante, donnaiolo e squattrinato.

Lo sposa. È il 1920. Nasce la figlia Gogo, il marito se la dà a gambe. Elsa sbarca a Parigi, entra in una boutique, tocca le stoffe, si perde nei colori. Farò la stilista! Gli amici cercano di dissuaderla. Cara, faresti meglio a coltivar patate. Elsa lavora da casa, poi compra un negozio vicino a quello di Coco Chanel. Si fanno la guerra a suon di merletti. Elsa partecipa a un ballo vestita da albero. Chanel la spinge contro il candelabro, l’abito prende fuoco, Elsa lo spegne con la soda. Inventa il rosa shocking, realizza gonne con le aragoste e un cappello a forma di scarpa. I suoi vestiti sfidano ogni logica, ma fanno impazzire le signore.

È il 1939. La collezione Astrologie la consacra nell’universo della moda, il pezzo forte è una spilla con il Grande Carro. Elsa Schiaparelli se la appunta all’abito. Caro zio, avevi ragione, sono un’aliena, una pazza, una bambina colma di fantasia che sogna le stelle.

 
 

Colorado Body white

€ 162,00
Acquista ora
 
 

Memphis String Body lunar

€ 175,00
Acquista ora
 
 

Jamaika Body white

€ 132,00
Acquista ora
 
 

Tethys Body black

€ 180,00
Acquista ora
 

MARIA CALLAS

Lei è Maria. Nasce a New York nel 1923. L’ostetrica la avvolge in una coperta, la madre sgrana gli occhi e la respinge al mittente. Volevo un maschio. Impiega quattro giorni prima di stringerla al petto. Maria cresce, è una bambina grassa e miope. Le attenzioni sono tutte per la sorella maggiore, alla quale viene concesso un maestro di canto. Maria si nasconde dietro la porta, ascolta, poi va in salotto e ripete i vocalizzi. La gente in strada si ferma estasiata. La madre capitola, le concede un maestro. Maria canta, si impegna, vuole renderla orgogliosa. Ha 11 anni, arriva prima a un concorso, vince un orologio. La madre non vuole sentire storie. Dallo a tua sorella! Maria ubbidisce, tra le lacrime.

È il 1937. I genitori si separano, Maria segue la mamma in Grecia, la loro terra d’origine. Frequenta il conservatorio, si esibisce nei teatri, canta sino allo sfinimento. La musica è la sua unica amica, la sua ragione di vita, la sua dimensione nel mondo. La sua voce crea una corazza che la avvolge e la protegge.

È il 1945. Maria infila tre camicette in una valigia e parte, tenta la fortuna negli Stati Uniti, poi in Italia. Ottiene un’audizione a Verona. È pesante, goffa, sgraziata, ma la sua voce ammalia. L’imprenditore Giovanni Battista Meneghini rimane folgorato. Maria di più. È il primo essere umano che le concede attenzioni. Diventa il suo manager, poi suo marito. Piovono offerte di lavoro, i teatri di tutto il mondo se la litigano. Maria perde trentasei chili, cambia modo di vestire, diventa la Callas, la Divina.

È il 1957.  Incontra Aristotele Onassis, l’uomo più ricco del mondo. Maria molla il marito e si butta tra le sue braccia. Sogna una casa e una famiglia. Dopo nove anni di fuoco, lui la saluta e sposa Jackie Kennedy. Maria si asciuga le lacrime, rifà il trucco e affronta a testa alta una tournée mondiale.

È il 1974. Sale sul palco di Sapporo, in Giappone, per l’ultima tappa. Ha paura. La voce cede, l’abbandona. Maria si ritrova sola, fragile, indifesa. Il pubblico si alza in piedi e applaude.

 
 

Colorado String Body red rust

€ 162,00
Acquista ora
 
 

Juno Body black

€ 225,00
Acquista ora
 
 

Juno String Body rubino

€ 145,00
Acquista ora
 
 

Tethys Body rubino

€ 180,00
Acquista ora
 

Miriam Makeba

Lei è Miriam. Nasce in un sobborgo di Johannesburg, in Sudafrica, nel 1932. La madre partorisce da sola, dentro una capanna. Taglia il cordone ombelicale, avvolge la piccola in uno straccio e la adagia per terra, sul fango. Piangi figlia mia, vivi. Miriam emette un lamento, sembra un canto.

Ha 5 anni. La madre fa la domestica nelle case dei bianchi, Miriam va a trovarla una volta al mese. Scende dal treno, le corre incontro. Qualcuno urla, la polizia sbatte a terra un uomo, lo prende a calci e pugni, gli sputa addosso. Miriam è terrorizzata. La madre se la stringe forte al petto. Figlia mia, non piangere, canta, sempre, ovunque, la vita è bella.

Passano gli anni. Miriam entra nel coro della scuola, è brava, la scelgono per cantare da sola davanti a re Giorgio d’Inghilterra. Miriam aspetta per ore, sotto la pioggia, la sua voce fa vibrare le baionette, il sovrano passa, non la degna nemmeno di uno sguardo, tira dritto. Miriam continua a cantare.

Ha 17 anni, diventa mamma. Si occupa della figlia, lavora, fa la domestica, la bambinaia, la lavandaia. Un cugino le propone di esibirsi con la sua band, Miriam scoppia di gioia. La sua voce arriva alle orecchie di alcuni discografici, le propongono una tournée. Miriam parte a piedi scalzi, senza valigie. Canta sui palcoscenici di tutto il mondo, denuncia l’apartheid, urla a squarciagola la sofferenza del suo popolo.

È il 1960. La madre muore. Miriam è negli Stati Uniti, si prepara a rientrare a casa, ma il Sudafrica le sbatte la porta sulla faccia e bandisce le sue canzoni. Miriam canta disperata. Si sposta da uno Stato all’altro, assiste impotente alla morte della figlia, il palco è la sua unica casa.

È il 1990. Nelson Mandela è un uomo libero, la chiama. Miriam Makeba atterra a Johannesburg, corre sulla tomba della madre, piange. Attorno a lei si raduna una folla, bambini e adulti intonano le sue canzoni, ballano, la sommergono di sorrisi. Grazie Mama Africa, grazie per quello che hai fatto. Miriam è incredula, si asciuga le lacrime. Avevi ragione mamma, la vita è bella.

 
 

Colorado String Body black

€ 162,00
Acquista ora
 
 

FATAL Dress black

€ 142,00
Acquista ora
 
 

Jamaika String Body black

€ 132,00
Acquista ora
 
 

Perfect Fit Leggings black

€ 152,00
Acquista ora
 

L’arte di Gloria: i corpi delle donne.

"LE SPOGLIO PER RENDERLE LIBERE".

Nasce in una piccola cittadina ligure, cresce nel tormento dei pensieri e nell’analisi delle genti.

Studentessa di Beni Artistici con base a Firenze, per certi versi pittrice, alcune volte immersa nei secoli scorsi cercando di percepire l’amor feroce che si cela dietro uno scritto, un dipinto, un dialogo.

Si perde nella tela e nei pensieri per creare inclusione nella nudità, abbattendo i canoni estetici.

L’indole filosofica e umana è quella di un’artista, incline alla riflessione e al raggiungimento di uno spazio artistico inclusivo, un riparo per chi si sente fragile.

 
 

Jamaika Body white

€ 132,00
Acquista ora
 
 

Ind. Nature Top nude

€ 72,00
Acquista ora
 
 

Ind. Nature Forming Skirt nude

€ 72,00
Acquista ora
 
 

Ind. Nature Forming Dress nude

€ 132,00
Acquista ora